• download

    Lobby. Marino: elenco Camera atto inutile e demagogico

    “La nascita alla Camera dei Deputati dell’elenco dei rappresentanti di industrie e associazioni rappresenta senza dubbio uno degli atti più inutili e demagogici degli ultimi tempi. È il segno evidente di una politica che è più attenta all’immagine, alle apparenze piuttosto che alla sostanza delle cose, preferendo anteporre a tutto gli annunci ad effetto. Il rapporto tra la politica e l’impresa, nel senso più ampio e nobile del termine, c’è sempre stato e continuerà ad esserci anche dopo la stesura di questo elenco e tale interazione non deve né stupire né preoccupare. È compito dei parlamentari, in quanto rappresentanti dei cittadini, avere un confronto costante e continuo con i vari corpi intermedi di cui si compone la società. È così che possono nascere provvedimenti consapevoli dei problemi e delle criticità ed allo stesso tempo essere efficaci. Ci si deve difendere dall’autoreferenzialità della politica e non piuttosto dalla sua capacità di relazione. Ciò non toglie che possano esistere zone d’ombra, ma sono i principi della lealtà e della correttezza istituzionale che devono venire in soccorso e non piuttosto ‘white’ o ‘black list’. Peraltro le cosiddette lobby sono molto spesso luoghi di democrazia, visto che rappresentano categorie professionali che partecipano in maniera importante con la loro attività allo sviluppo dell’economia di questo Paese. La politica ha, quindi, dato l’ennesima dimostrazione della sua inadeguatezza e del suo cedere di fronte alle parole d’ordine della demagogia e del pressapochismo”.

Comments are closed.