• 28-2c999a5d72ef3a4126f52183a54b645aa

    DL FISCALE. VICARI: FATTURAZIONE A 28 GIORNI ERA INACCETTABILE

    “La fatturazione a 28 giorni era una procedura inaccettabile: il ripristino della fatturazione mensile e’ un’ottima notizia per i consumatori. Pur essendo compito dell’authority il Senato ha giustamente ritenuto di intervenire per porre fine ad una pratica che danneggiava il consumatore. Il mio emendamento assieme a quello di molti altri colleghi ha permesso cosí una discussione di ampio respiro che ha portato ad un accordo complessivo soddisfacente”.

  • eaa46b15738fd944756db16a63d6917e-kfU-U10801350731882RKH-1024x576@LaStampa.it

    L. BILANCIO, BIANCONI: SU PACCHETTO FAMIGLIA AP NON FARA’ PASSI INDIETRO

    “Abbiamo sempre ribadito in tutte le occasioni che Alternativa popolare sul pacchetto delle misure a sostegno della famiglia, di cui il rifinanziamento del bonus bebè rappresenta un elemento qualificante ed imprescindibile, non farà alcun passo indietro. Questi interventi, ed in special modo il rinnovo del bonus bebè, rappresentano una risposta seria ed importante, e quindi non le solite chiacchiere, contro la denatalità, vero grande problema del nostro Paese. A sua volta queste misure sarebbero anche in grado di rispondere alla crisi che sta attraversando il nostro ceto medio, che più di tutti ha subito il peso di una lunga e sfavorevole congiuntura economica. E’ evidente che qualora le nostre proposte non trovassero spazio all’interno della legge di Bilancio si aprirebbe una questione politica, che investe i rapporti politici all’interno della stessa maggioranza. Ci rivolgiamo perciò al presidente del Consiglio Gentiloni, al quale affidiamo la soluzione di un tema che per Ap è dirimente”.

  • Foglio-L.Bilancio-890x395_c

    L.bilancio. Gualdani: è completamento percorso iniziato con economia in recessione

    “Questa legge di Stabilità rappresenta il completamento di un percorso durato un’intera Legislatura, segnata all’inizio da una situazione di recessione e che adesso è contraddistinta da dati positivi e da una ripresa economica, seppure ancora incerta”. E’ il segno più evidente di quanto le politiche sul lato dell’occupazione, dell’impresa, dei consumi e della famiglia abbiano influito nell’invertire la tendenza. La sterilizzazione delle clausole di salvaguardia conferma un impegno per noi di Ap imprescindibile, e cioè di non aumentare la pressione fiscale. Mentre sul piano dell’occupazione è motivo di soddisfazione l’introduzione di misure di decontribuzione per i giovani assunti, che certamente serviranno ad incentivare le assunzioni. Siamo però convinti che si debba andare oltre, e la discussione in Commissione e poi in Aula consentirà di migliorare un testo che presenta già numerosi spunti positivi. Per quanto ci riguarda sul fronte del settore turistico Ap propone l’estensione delle norme previste dall’ Impresa 4.0, mentre bisognerà intervenire con misure concrete a sostegno della categoria dei giovani professionisti. Infine la famiglia, che rimane centrale nella nostra azione politica e che ha bisogno di ulteriori attenzioni, in particolare quelle numerose per le quali chiederemo l’introduzione di ulteriori misure di sostegno ed aiuto.

  • image1

    LEGGE BILANCIO. AP PRESENTA EMENDAMENTI SU DETRAZIONI FISCALI PER AIUTI DA NONNI

    “Alternativa popolare conferma la sua attenzione alla famiglia e la necessità di varare misure e stabilire interventi che siano diretti a sostenerla in una situazione economica che, purtroppo, ancora presenta criticità. Accanto al bonus bebè, all’istituzione di un ‘fondo cargiver’ ed alla richiesta di rimodulare l’Isee a favore delle giovani coppie che accendono un mutuo per l’acquisto della prima casa, come Ap abbiamo ritenuto opportuno presentare due emendamenti, che consentano di far rientrare gli aiuti finanziari che i nonni forniscono a figli e nipoti tra gli oneri deducibili e tra le detrazioni per oneri. Infatti, la difficile congiuntura economica ha diffuso sempre più i casi in cui i nonni partecipano attivamente al pagamento di importanti spese, come quella per l’acquisto della prima casa, delle rette scolastiche o universitarie, oppure, infine, contribuiscono alle attività di carattere sanitario o sportivo. E’ quindi giusto che lo Stato prenda atto di questa situazione e che riconosca il ruolo dei nonni, ma soprattutto il grande contributo che questi oggi danno alle loro famiglie. Che non si limita più soltanto alla sfera morale ed affettiva ma anche a quella economica”. A dirlo la presidente dei senatori di Alternativa popolare-Centristi per l’Europa, Laura Bianconi, a margine della conferenza stampa di Ap per la presentazione degli emendamenti di Ap alla legge di Bilancio circa la detrazione fiscale degli aiuti finanziari provenienti dai nonni.

    A sua volta il senatore di Ap, Roberto Formigoni, primo firmatario degli emendamenti in questione ha spiegato che: “nel 2005 il Parlamento istituì la Festa dei Nonni, riprendendo l’analoga iniziativa assunta nel 2003 dalla Regione Lombardia. Si voleva così celebrare il ruolo sempre più importante e attivo assunto dai nonni nelle politiche familiari e sociali. I due emendamenti a mia firma alla legge di bilancio, che ho elaborato nel lavoro comune con alcune associazioni di nonni e in particolare con ‘NONNI 2.0′, danno un seguito concreto a quel riconoscimento. Viene proposto non un bonus, come qualcuno ha scritto, ma detrazioni fiscali a fronte di aiuti economici erogati dai nonni alla famiglia dei figli e in particolare ai nipoti. E’ infatti sempre più diffuso e certificato da studi specifici il fatto che molti dei dieci milioni di nonni italiani, davanti alle difficoltà delle famiglie, non si limitano più a prestazioni mosse da gratuità, accompagnando i nipoti a scuola, aiutandoli a studiare…, ma mettono mano al portafoglio per contribuire a pagare le rette scolastiche e universitarie, la rata del mutuo-prima casa, le spese di carattere sanitario…. Per tali somme, rigorosamente documentate, gli emendamenti prevedono detrazioni fiscali, nella stessa misura prevista per le spese dei genitori nei confronti dei figli. L’aggravio previsto per il bilancio dello stato è di 125 milioni di euro nel 2018, 200 nel 2019, e 300 milioni nel 2020, somme che si prevede siano ricavate da un lieve aumento delle imposte su giochi e lotterie”.

  • marinello

    Incendi. Marinello: Commissione Ambiente Senato a lavoro su emergenza

    “La Commissione Ambiente ha iniziato questa mattina con l’audizione del generale Antonio Ricciardi, Comandante del Comando unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma dei Carabinieri, a porre all’ordine del giorno della propria attività la drammatica situazione degli incendi che stanno devastando il territorio  nazionale e con particolare riferimento alle zone della Campania, della Sicilia e adesso anche del litorale laziale. L’intento è quello di accertare se ci siano state disfunzioni nel sistema di controllo e tutela del territorio e che quindi spieghino l’emergenza che attualmente stiamo vivendo. Il ciclo di audizioni continuerà nei prossimi giorni con i responsabili delle varie regioni coinvolte negli incendi e con il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio”.

Pagina 3 di 2712345...1020...Ultima »